Menu pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Scritto il 4 maggio 2010 in World Wide Web | 0 commenti

Ci siamo quasi: Internet Explorer scende sotto il 60%

E’ passato poco meno di un anno da quando pubblicai la previsione di alcuni analisti, secondo la quale entro il 2013 Internet Explorer avrebbe perso la leadership di mercato. Per quanto sia ancora prematuro confermare i dati di quello studio, bisogna riconoscere che la perdita di -seppure lievi- quote di mercato si stia puntualmente verificando.

Gli ultimi dati di Net Applications, infatti, ci dicono che per la prima volta nella storia, il browser Microsoft è sceso sotto il 60%, perdendo ben oltre mezzo punto percentuale in un solo mese. Per la precisione, nel mese di Aprile gli utilizzatori di Internet Explorer (tutte le versioni sommate fra loro) sono passati dal precedente 60,65%  al 59,95%.

Fra i browser “alternativi” (da vedere, comunque, fra quanto tempo questa definizione no ncomincerà a stargli stretta…), Google Chrome è quello che ha avuto un incremento percentuale maggiore, passando dal 6,13 al 6,73%. Mozilla Firefox risulta stabile e al momento ancora incontrastato in seconda posizione assoluta con un più che ragguardevole 24,59%.

Grafico a torta

Istogramma

468 ad

Google+