Menu pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Scritto il 3 luglio 2009 in World Wide Web | 0 commenti

Rilasciato Firefox 3.5

Da due giorni è finalmente disponibile per il download l’attesissima versione 3.5 finale del più diffuso browser Open Source.

La precedente versione 3 è sempra stata molto criticata dagli utenti per la sua smisurata “sete” di RAM, e per la sua lentezza in fase di apertura. Il nuovo Firefox è sensibilmente migliorato sotto questi punti di vista, e questa 3.5 si apre molto più velocemente rispetto alla 3 e, cosa più importante, risulta molto meno esigente in fatto di memoria occupata. In questo momento, ad esempio, il mio Firefox 3.5, avviato ininterrottamente da 3 giorni e con 6 tab aperte, con una quindicina di plugin caricati, sta occupando meno della metà di RAM rispetto alla versione precedente.

Molto migliorato è anche il motore di rendering delle pagine, veloce più del doppio rispetto a Firefox 3 e ben 10 volte in più rispetto a Firefox 2. Notevolmente migliorato e velocizzato anche il motore Javascript, che assicura prestazioni da urlo, pur restando più lento di Google Chrome e Safari 4.

Vediamo alcune delle caratteristiche principali:

  • Disponibile in oltre 70 lingue (scarica la versione nella tua lingua).
  • Supporto agli elementi <video> e <audio> di HTML5, incluso il supporto nativo ai video con codifica Ogg Theora e all’audio con codifica Vorbis (fai un test qui).
  • Strumenti più funzionali per la gestione dei dati personali, inclusa una modalità di Navigazione anonima.
  • Migliori prestazioni delle applicazioni web grazie al nuovo motore JavaScript TraceMonkey.
  • Possibilità di comunicare la propria posizione a un sito web sfruttando la navigazione geolocalizzata (fai un test qui).
  • Supporto nativo a JSON e ai thread web worker.
  • Miglioramenti al motore di rendering Gecko, incluso un sistema di “analisi speculativa” per una visualizzazione più rapida dei contenuti.
  • Supporto a nuove tecnologie web quali: font scaricabili, media query, nuove proprietà e trasformazioni CSS, query selector JavaScript, local storage HTML5 e supporto alla memorizzazione dei dati in modalità non in linea, testo con i <canvas>, profili ICC e trasformazioni SVG.

Il lavoro svolto dai programmatori sembra davvero ottimo, e questa nuova versione non potrà che soddisfare a pieno tutti i vecchi utilizzatori, nonchè portare altri nuovi utenti, che sempre in numero maggiore stanno abbandonando il Internet Explorer.

468 ad

Google+ | juhlamekkoja