Menu pagine
TwitterRssFacebook
Menu Categorie

Scritto il 17 settembre 2005 in Videogiochi | 8 commenti

La rivoluzione e’ cominciata

Finalmente Nintendo ha mostrato il tanto ventilato controller della sua nuova console, quel fantomatico Revolution che dovrebbe rivoluzionare il nostro modo di giocare.

Ieri, al Tokio Game Show, il mistero e’ stato finalmente svelato: il nuovo modo di giocare passera’ da un controller che sembra un telecomando, totalmente wireless ed espandibile.

Il controller puo’ essere usato sia in posizione verticale che orizzontale, come un vecchio pad per NES/SNES (il che ne assicura la compatibilita’ con i 20 anni di giochi Nintendo scaricabili dalla Rete, come gia’ annunciato all’E3 da Satoru Iwata in persona) ed e’ dotato di un sensore ad infrarossi in grado di riconoscerne lo spostamento sui 3 assi: orizzontale (desta e sinistra), verticale (alto e basso) e frontale (avanti e indietro).Per chi si chiede come sia possibile muoversi con un oggetto del genere fra le mani, ecco pronta la risposta: il pad ha una porta d’espansione a cui collegare periferiche (queste, stranamente, tramite un cavo e purtroppo non senza fili) secondarie, quali l’indispensabile stick analogico.

Dal punto di vista stilistico, Nintendo prosegue col trend inaugurato ormai tanti anni fa, presentando anche la sua nuova console in diversi colori, fra cui spicca il nuovo e assolutamente meraviglioso “Bianco Apple”, definito in questo modo dallo stesso Iwata durante la presentazione.

Gli utilizzi del controller potranno essere i più diversi e fantasiosi: pensate ad un gioco di baseball o di golf dove viene impuganto come una mazza, oppure in un fps puo’ essere impiegato per puntare e sparare, o per direzionare la torcia ormai cosi’ di moda, o come racchetta in Mario Tennis oppure, e qui sfido chiunque a non fare un salto sulla sedia, come spada laser con tanto di woosh woosh quando lo agitate. E provate solo ad immaginare come potrebbe venire impiegato nel prossimo, immancabile Warioware: dovremo affettarci delle verdure? Lavare i denti? Usarlo come bisturi o come trapano da dentista?

L’impressione e’ che questa volta Nintendo abbia per le mani qualcosa di veramente grosso, di enormi potenzialita’ ed infiniti sviluppi. Bisogna solo sperare che il nuovo controller non manchi di precisione, e che magari qualcuno non si sia scordato di brevettare immediatamente questo colpo di genio.

Le prime reazioni a livello mondiale sono state di deciso stupore, e fra queste spiccano in particolar modo le prime frasi rilasciate da SCEA, che sanno tanto di “stavolta siamo cosi’ stupiti da non saper cosa dire”:“[…]L’innovazione voluta da nintendo, è sicuramente curiosa, ma è destinata a sgonfiarsi dopo le prime sedute di gioco, un pò come succederà presto col ds.. console simpatica, che colpisce nelle prime sessioni di gioco, ma che poi denota i suoi limiti dovuti a una scarsa multimedialità“

Le caratteristiche principali:

  • Puntamento 3D. I sensori riconoscono movimenti in alto, basso, destra, sinistra, avanti ed indietro.
  • Tilt Sensitive. Il controller puo’ essere ruotato o mosso lateralmente.
  • Pulsanti: un grilletto sulla parte inferiore, tasti superiori e un d-pad.
  • Multifunzionale. Una porta d’espansione che puo’ essere impiegata con differenti tipi di periferiche, come ad esempio lo stick analogico con due pulasnti previsto per la mano sinistra.
  • Wireless. Attualmente no ci sono dettagli a proposito della distanza massima d’utilizzo o sulla durata delle batterie.
  • Vibrazione presente in ogni controller.

Links: Le specifiche del controller, il video del controller e la presentazione (50 minuti) di Saturu Iwata al TGS. Una segnalazione inoltre per l’articolo di Gamesblog.it che stamattina mi ha fatto sobbalzare sulla sedia.

468 ad
  • Pingback: Il Wii provoca gli incubi | Lo Skyblog()

  • Pingback: ..()

  • Pingback: ..()

  • Pierpazzo

    LOL! Mio al dei uan XD
    Sara meno potente? Non supporterà l’HD?
    Semplicemente sticazzi…

  • Darkcrow

    Fino a qualche giorno fa, era sicuro al 99% che prendessi la X360. Oramai il Revolution non mi attirava più come un tempo e forse a causa delle poche informazioni sulla suddetta console, mi son lasciato trasportare dalla console made in MS.

    Venerdì ( o era giovedì? LoL ) torno da scuola, vedo il pad e dico fra me e me: “E che è sta merd**a?“.
    Mi fermo a leggere le caratteristiche, guardo il video e il mio cervello impazzisce, e mi ricredo.

    Comincio a pensare ai mille modi in cui sarà possibile impiegare questa tecnologia. Penso ad un duello con la LightSaber contro Darth Vader in un fantomatico gioco su Star Wars, ad un duello contro Ganondorf in uno Zelda Revolution, o ad una sparatoria frenetica in un Metroid Revolution.
    Infinite saranno le applicazioni che potrebbero nascere grazie a questa RIVOLUZIONE. L’unico limite è dettato dalla fantasia dagli sviluppatori.

    Ma se su Revolution ci lavoreranno gente come Suzuki, Mizuguchi, Mikami credo che il successo e i CAPOLAVORI arriveranno sicuramente. Inoltre non ci dimentichiamo di Mr. Shigeru Miyamoto :D .

    Un unico sogno:
    VEDERE SHENMUE III Only On Revolution.
    Anzi…già vederlo annunciato mi farebbe piacere, asd.

    Darkcrow

  • caio

    grande nintendo,non vedo l ora , non vedo l ora !

  • Fottemberg

    Un pad così l’ho sempre voluto! :O
    Speriamo si riveli anche preciso.
    Ora devo mettere da parte si soldini per comprare il Revolution.

  • Tadao Yokoshima

    La Rivoluzione è arrivata…
    Ora bisogna solo capire se sia noi che le software house siamo pronti…

  • http://www.microsoft.com/ B-G

    Un altro telecomando…

  • http://xoomer.virgilio.it/vt75ge/ vt75ge

    Per ora vediamo solo il fumo, quando vedremo anche l’arrosto (non ho motivo di dubitare, però per non rimanere deluso preferisco non farmi illusioni) allora potremo davvero commentare con cognizione di causa.
    Dobbiamo solo avere un po’ di pazienza.

  • ABCcletta

    Da “non consolaro” devo ammettere che il gingillo fa gola.
    E’ altamente stiloso anche se ho qualche dubbio sull’ergonomia…

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Condividi:

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Google+